Salta al contenuto principale

Partecipa a un party Covid-19

di scettici sul Coronavirus

ma si ammala e muore a 30 anni

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 29 secondi

Un uomo di 30 anni che aveva frequentato un party covid-19, convinto che il coronavirus fosse una bufala, è morto dopo essere rimasto contagiato dal virus. Lo ha riferito ai media Jane Appleby, responsabile medico del Methodist Hospital a San Antonio, Texas, dove il paziente è morto.

«Penso di aver fatto un errore. Credevo fosse una bufala, ma non lo era», ha detto l’uomo ad una infermiera il giorno prima di morire, secondo quanto riferito dalla Appleby.

Lo scopo dei covid party è testare se il virus esiste realmente o esporre intenzionalmente i partecipanti al coronavirus per ottenere l’immunità.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy