Salta al contenuto principale

Covid, in Austria i contagi

risalgono: focolaio a Linz

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 42 secondi

In Austria i contagi tornano a salire (677 casi attivi) e in alcune zone dell’Alta Austria è stata disposta la chiusura delle scuole.

Il focolaio sarebbe una chiesa libera a Linz, frequentata da migranti.

In Alta Austria ieri i contagi sono saliti di 129 casi, mentre oggi - ha informato il ministro alla Salute Rudolf Anschober - la crescita è nuovamente rallentata (+42 casi).

Il ministro si è detto preoccupato «soprattutto in vista dell’autunno».

Proprio ieri Vienna aveva diramato un cosiddetto "sconsiglio" per Bosnia Erzegovina, Serbia, Albania, Kosovo, Macedonia del Nord e Montenegro a causa dell’andamento Covid.

Chi proviene da questi paesi deve stare due settimane in quarantena oppure presentare un tampone negativo non più vecchio di quattro giorni. Il ministro degli Esteri Alexander Schallenberg ha parlato di una «decisione dolorosa». Gli austriaci che si trovano attualmente in villeggiatura in questi paesi vengono invitati a rientrare.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy