Salta al contenuto principale

Un gioco sotto le bombe

per non spaventare la figlia

Siria, il video che commuove

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 53 secondi

Ricordate il film premio Oscar di Roberto Benigni, “La vita è bella”, dove un papà trasformava l’inferno del lager in un gioco per preservare il figlio?

Ecco, qui non siamo in un lager nazista, ma in una città nella Siria martoriata dalla guerra. Il video è stato girato da un padre, Abdullah, che, durante uno dei tanti e continui bombardamenti, si inventa un gioco per far stare tranquilla e non spaventare la figlia di 4 anni. Il video è stato poi condiviso e rilanciato su Twitter.

Quando le bombe solcano il cielo di Sarmada, papà Abdullah chiede ridendo alla figlia: «È un aereo o una granata?». La bimba risponde: «Una granata!», per poi ridere felice quando si avverte l’esplosione sul terreno.

Abdullah ha spiegato di aver organizzato il “gioco” per evitare che la figlioletta si traumatizzi per la paura.

 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy