Salta al contenuto principale

Terremoto in Turchia: 6.8

Ci sono almeno 18 vittime

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 47 secondi

Sono almeno 18 le vittime del forte terremoto, di magnitudo 6.8 della scala Richter, che ha colpito ieri sera la provincia orientale turca di Elazig. Lo fa sapere l'agenzia governativa per la Protezione civile, secondo la quale oltre 550 persone sono rimaste ferite.

"I soccorritori stanno cercando di estrarre almeno 30 persone bloccate sotto le macerie degli edifici crollati a Elazig", ha detto il ministro degli interni Suleyman Soylu. Molte persone stanno passando la notte in strada, per le lesioni agli edifici o nel timore di nuove scosse. "Con tutte le nostre istituzioni, tra cui l'agenzia per i Disastri e la Mezzaluna rossa, siamo vicini al nostro popolo", ha scritto il presidente Recep Tayyip Erdogan in un messaggio su Twitter.

Palazzetti dello sport, scuole e biblioteche sono stati subito adibiti a centri di accoglienza per gli sfollati. La televisione ha trasmesso immagini di persone in preda al panico che si precipitano fuori dagli edifici e di un palazzo con il tetto in fiamme.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy