Salta al contenuto principale

Ragazzo malato, bullizzato

perché ha la leucemia

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 5 secondi

Giovanissimo, malato di un brutto tumore avanzato, eppure oggetto di bullismo a causa della malattia: è successo ad Hunter Brady, 16 anni, di Tampa in Florida, come riferisce la stampa americana.

A gennaio al ragazzo è stato diagnosticato un linfoma di Hodgkin del quarto stadio. Sottoposto a chemioterapia, ha perso tutti i capelli.

Qualche settimana fa, Hunter ha postato una sua foto su Instagram con la scritta «Ho un cancro». Diciassette dei suoi compagni di scuola si sono rasati la testa in segno di solidarietà. Ma qualcuno, coperto dall’anonimato, ha fatto scattare il bullismo online contro il ragazzo: «Ti meriti di morire», «Il cancro è ciò che ci voleva per te». Gli stessi messaggi sono arrivati ai teen-ager che sostengono il giovane malato.

La madre Cheryl ha raccontato ai media Usa di essere sconvolta: «Non posso credere che qualcuno gli scriva queste cose. Ma mio figlio è più forte di tutti noi».

«Non mi importa di cosa queste persone mi scrivono - ha detto Hunter -. Non sanno come mi posso sentire io in questo momento, ma lo capiranno un giorno, e allora staranno davvero male».

Quanto a lui, spiega, «non mi rassegno, voglio vivere. Vincerò la malattia. Ho tanto sostegno da tutti intorno a me, e due religiosi mi hanno ricordato che Dio è sempre con me. Così va tutto bene, non mollerò».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy