Salta al contenuto principale

Gli Eagles of Death Metal: «Siamo vicini alle vittime, l'amore vincerà»

Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 15 secondi

«Mentre la band è ora a casa al sicuro, siamo sconvolti e stiamo ancora cercando di venire a patti con quello che è successo in Francia»: a cinque giorni dal massacro del teatro Bataclan, gli Eagles of Death Metal - la band che si stava esibendo nella sala dove sono poi state uccise 89 persone - oggi hanno rilasciato una dichiarazione sulla loro pagina facebook.

«I nostri pensieri e cuori sono in primo luogo e soprattutto con il nostro fratello Nick Alexander, i compagni della nostra casa discografica Thomas Ayad, Marie Parkvillen e Manu Perez, e tutti gli amici e fan le cui vite sono state prese a Parigi, così come i loro amici, le famiglie, e cari».

«Partecipiamo al dolore delle vittime, dei fan, delle famiglie, dei cittadini di Parigi e di tutti coloro che sono colpiti dal terrorismo, ma - scrive la band - siamo orgogliosi di stare insieme, con la nostra nuova famiglia, unita da uno scopo comune di amore e compassione.

Vorremmo ringraziare la polizia francese, l’Fbi, i dipartimenti di Stato francese e americano, e soprattutto tutti coloro che erano con noi e che si sono aiutati l’uno con l’altro come meglio potevano durante questa inimmaginabile tragedia, provando ancora una volta che l’amore vince sul male».

Tutti gli show del gruppo - informa la nota pubblicata su facebook - sono sospesi fino a nuova comunicazione.

Se il messaggio è scritto in inglese, la chiusa è in francese: «Vive la musique, vive la libertè, vive la France, and vive Eodm».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy