Salta al contenuto principale

Per gli operatori sanitari

ritorna l'incubo covid

Una foto emblematica

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 42 secondi

Gli operatori del 118 a Sassari "stremati, bardati con tute protettive, costretti a code estenuanti davanti agli ospedali (in alcuni casi anche di 12 ore) in attesa che i pazienti dentro le ambulanze possano accedere ai pronto soccorso dell'isola".

Questa l'immagine postata su Facebook dalla Società italiana Sistema 118, un'istantanea della grande mole di lavoro di questi giorni in ambito sanitario, anche a livello di servizi di prima emergenza.

C'è chi, commentandola, evidenzia che occorrerebbero remunerazioni maggiori per gli operatori e chi evidenzia anche che c'è anche chi fa questo come volontario per il semplice desiderio di aiutare gli altri.

Un'immagine che si aggiunge a quella, definita simbolo, scattata a un infermiere nella corsia del reparto di Malattie Infettive dell'ospedale Sant'Orsola di Bologna e postata su Facebook da Antonio Gramegna.

"L'immagine- si legge - di tanti infermieri che stanno rivivendo lo stesso film di marzo".

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy