Salta al contenuto principale

Scomparso da ieri mattina

bambino di tre anni trovato

morto alla foce del fiume a Matera

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 24 secondi

Lo cercavano da ieri, con vaste battute delle forze dell'ordine e di volontari della zona, ma purtroppo l'esito è il peggiore possibile: è stato ritrovato poco fa il cadavere del bambino di tre anni di cui si erano perse le tracce ieri mattina a Metaponto di Bernalda (Matera). Il cadavere è stato trovato nei pressi della foce del fiume Bradano: è stato ritrovato dai Carabinieri del Centro cinofili di
Firenze, grazie all'utilizzo dei cani "molecolari", in un canneto che costeggia il corso d'acqua. 

Sono in corso le indagini dei Carabinieri, coordinate dalla Procura della Repubblica, ma ormai pareb chiaro che il bambino sia stato vittima di un incidente scivolando in acqua per venire poi portato via dalla corrente.

"Una tragedia senza senso che spezza in due il cuore di tutti noi": sono le parole scritte su Facebook dal sindaco di Bernalda (Matera), Domenico Tataranno, che ieri, fin dai primi momenti, aveva partecipato alle ricerche del bambino.
Stamani il sindaco si è recato sul posto ed ha portato il conforto di tutta la comunità bernaldese ai genitori del bambino, che sono imprenditori agricoli di origine campana e che abitano in contrada Marinella al confine con la provincia di Taranto. Il bambino, infatti, frequentava l'asilo nella vicina Marina di Ginosa (Taranto). E ieri alle ricerche hanno partecipato anche numerose persone di Ginosa.
   Ieri mattina oltre 150 uomini, tra forze dell'ordine e vigili del fuoco (con reparti speciali), coordinati dalla Prefettura di Matera, avevano avviato le ricerche cominciate dopo l'allarme lanciato dalla madre del bambino.

Era stato il cagnolino di famiglia a condurre già ieri le ricerche verso la zona impervia del fiume Bradano dove poi stamani i cani molecolari dei Carabinieri cinofili di Firenze hanno ritrovato il cadavere del bambino. Lo ha confermato all'ANSA il sindaco Domenico Tataranno, il quale ha partecipato alle ricerche.    Secondo quanto si è appreso ieri mattina il bambino, che stava giocando all'aperto, si è allontanato dall'abitazione famigliare e nei primi momenti i genitori avevano pensato che si fosse allontanato di poco, proprio insieme al cagnolino, che non era nelle vicinanze della casa. Pochi minuti dopo hanno quindi lanciato l'allarme alle forze dell'ordine. In seguito, quando aveva cominciato a piovere e la temperatura si era notevolmente abbassata, i sommozzatori del Vigili del fuoco hanno ispezionato il fiume Bradano, ma senza esito. Le ricerche sono andate avanti tutta la notte, fino a quando stamani i cani molecolari hanno ritrovato il cadavere del bambino. "È stata - ha aggiunto il sindaco - una sfortuna immensa. In questo momento, già tragico per l'emergenza coronavirus, siamo tutti increduli e solo in un secondo momento valuterò la possibilità di proclamare il lutto
cittadino".

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy