Salta al contenuto principale

Le maturità ancora in alto mare

per i test di ingresso universitari

ipotesi di prove online

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 13 secondi

Se all'università la didattica si sta spostando sull'online, allora possono farlo anche i test di ingresso. È questo l'obiettivo del ministero dell'Università che, alle prese con i prossimi test a numero chiuso, si prepara ad organizzarli via internet per andare incontro ai futuri iscritti e far partire il prossimo anno accademico regolarmente.
Una parte dei 500mila ragazzi dell'ultimo anno delle superiori infatti, spiega il ministro Gaetano Manfredi in una intervista al Messaggero, una volta sostenuta la maturità, andrà a studiare all'università: non sanno ancora come e quando faranno l'esame di Stato e per loro, quest'anno, anche il test di ingresso sta diventando una vera incognita. Sia per le date sia per gli argomenti delle prove, visto che il programma dell'ultimo anno di liceo si sta svolgendo tramite la didattica a distanza, tra inevitabili difficoltà.

 "Dobbiamo distinguere - spiega Manfredi - tra i testnazionali, per i corsi di laurea a numero programmato come medicina, architettura e veterinaria, e quelli a numero chiuso, le cui date dipendono invece dalle singole università".

"Il test per l'accesso programmato di Medicina - sottolinea quindi - è previsto per il 1° settembre, seguirà il giorno dopo Veterinaria e poi Architettura. Per il momento le date restano quelle, aspettiamo di vedere come andrà avanti l' emergenza: ci auguriamo che per il 1° settembre sarà possibile svolgere i test in maniera regolare". 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy