Salta al contenuto principale

Facebook ha rimosso il video

di Salvini al citofono perché

«incita all'odio»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 8 secondi

«Facebook ha rimosso dalla pagina di Matteo Salvini il video della vergogna: la diretta della sua citofonata a casa di Yassin». Lo dice l’avvocato Cathy La Torre, che difende il ragazzo del Pilastro di Bologna, dove il 21 gennaio il leader della Lega è andato a suonare al citofono, chiedendo se lì abitava uno spacciatore. Ne era stata chiesta la rimozione per «incitamento all’odio». L’avvocato ha pubblicato lo screenshot con cui Facebook comunica la rimozione.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy