Salta al contenuto principale

Prende a calci la compagna

e la costringe a strisciare

e a mangiare fango: arrestato

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

Un uomo di 37 anni è stato arrestato dalla Polizia di Stato a Pachino, in provincia di Siracusa, per sequestro di persona aggravato, violenza sessuale aggravata, lesioni personali aggravate, minacce e percosse ai danni della compagna di 48 anni.

Gli agenti hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal Gip Andrea Migneco su richiesta del pm Marco Dragonetti. Secondo quanto accertato l'uomo avrebbe in più occasioni, per futili motivi legati anche alla gelosia, aggredito la vittima, picchiandola con estrema violenza e costringendola a sottomettersi a situazioni umilianti.
   
L'uomo l'avrebbe picchiata in un fondo agricolo di sua proprietà perché colto da gelosia verso l'ex compagno della donna. L'avrebbe scaraventava a terra, presa a calci e colpita con un oggetto di ferro fino a causarle ecchimosi ai gomiti ed alle gambe ed una frattura lacero contusa al capo. Inoltre l'avrebbe umiliata costringerla a strisciare per terra ed a mangiare fango.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy