Salta al contenuto principale

Il custode di un casale

spara cinque colpi

e uccide un ladro di attrezzi

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

Un uomo di 68 anni, italiano, custode insieme alla moglie di una dependance di un casale nelle campagne di Bazzano in Valsamoggia nel Bolognese - di proprietà di una famiglia fiorentina - sentendo alcuni rumori provenire dall'esterno dell'abitazione ha sparato cinque colpi di arma da fuoco, come è emerso dai primi accertamenti dei Carabinieri coordinati dalla pm Manuela Cavallo.

Uscendo di casa in attesa dell'arrivo dei militari, i coniugi hanno trovato il cadavere di un uomo la cui morte è stata accertata dal 118. I fatti risalgono alle 5 di questa mattina.

A quanto si apprende, alcune persone erano riuscite a forzare l'accesso di un capanno e a portare via alcuni attrezzi trovati poco distante dalla villa dai Carabinieri.

La procura di Bologna "cercherà di verificare le modalità di esplosione del colpo, ragionando sugli spazi di applicabilità della legittima difesa o dell'eccesso colposo, alla luce del punto dove sarebbe stata attinta la persona deceduta". 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy