Salta al contenuto principale

Nozze trash a Napoli,

indaga la Procura

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 41 secondi

La Procura di Napoli sta indagando sulle nozze tra il noto cantante neomelodico Tony Colombo e la vedova di Gaetano Marino, boss del clan degli scissionisti ucciso in un agguato il 23 agosto del 2012 sul lungomare di Terracina nell'ambito della faida di Secondigliano. 

I carabinieri si sono recati negli uffici del Comune, a Palazzo San Giacomo, del comando della polizia locale e di due Municipalità per acquisire tutti i documenti le istanze e permessi richiesti per usufruire di spazi comunali per festeggiare le nozze.   

Il matrimonio tra il cantante e Tina Rispoli, celebrato nel Castel Nuovo, è stato preceduto da un addio al nubilato in piazza del Plebiscito, protrattosi fino a tarda ora, successivamente sanzionato per oltre duemila euro dall'amministrazione comunale partenopea "per mancanza di licenza di esercizio per il pubblico spettacolo e  per assenza di nulla osta per l'impatto acustico". Per la festa, inoltre, è stato anche allestito un palco abusivo. E anche per questo è stata elevata sanzione. Tra le violazioni figurano anche il passaggio di una carrozza tirata da cavalli e preceduta da giocolieri lungo corso Secondigliano che avrebbero intralciato la circolazione stradale. 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy