Salta al contenuto principale

Il ministro Costa: lupi,

no agli abbattimenti

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 47 secondi

«Sono assolutamente contrario agli abbattimenti dei lupi. C’è però la necessità di integrare il rapporto fra lupo e allevatore. Il piano lupo lo stiamo scrivendo». Lo ha detto il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa (5 Stelle), intervenendo stamani al congresso di Federparchi a Roma.

«Le 22 azioni di mitigazione previste nel testo che non è stato approvato nella scorsa legislatura le sposiamo - ha aggiunto il ministro -. Ma vogliamo aggiungerne altre. Per fare un esempio, in Trentino i lupi danno problemi diversi da valle a valle. Non si può generalizzare gli interventi. Stiamo lavorando con i valligiani per definirli in ogni zona».

«Sia chiaro però che i lupi sono una cosa, i cani inselvatichiti e gli ibridi cane-lupo sono un’altra - ha detto Costa -. I cani e gli ibridi non sono di competenza del mio Ministero, ma delle Regioni e delle Asl. Se i danni al bestiame sono tanti, e i lupi sono pochi, c’è qualcosa che non quadra».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy