Salta al contenuto principale

Suora prende a mattonate

un prete in sacrestia

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 56 secondi

Lei, una suora, ha colpito lui, un parroco di una chiesa di Veroli, centro del frusinate, con un mattone.

Ma ora il religioso, che è stato medicato in ospedale, allo Spaziani di Frosinone dove gli sono stati messi dei punti di sutura, non vuole neanche sporgere denuncia. Una decisione forse dettata da un impeto di carità cristiana ma i carabinieri vogliono vederci chiaro e stanno indagando. L'aggressione ieri.

La suora, 37 anni, ha preso a mattonate don Taddeo, nella sacrestia del Monastero delle benedettine di Santa Maria dei Franconi, nel centro storico del paese, alla fine della messa. Il religioso sporco di sangue e dolorante si è precipitato in strada, anche per sfuggire alla suora, ed è stato soccorso da un passante. La monaca invece è stata bloccata dalle consorelle e appariva agitata.   

Poco chiara la motivazione del gesto ma sembra che al centro dell'aggressione probabilmente un monile che per il prete faceva parte delle donazioni al monastero ma la suora ne rivendicava la proprietà. Prima della mattonata i due avevano avuto già discussioni e persino litigi.  

Ad indagare sul caso sono i carabinieri della compagnia di Alatri.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy