Salta al contenuto principale

A Bolzano i dipendenti più ricchi

Salario medio record: 1.500 euro

«Poveri» trentini fermi a 1.372

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 23 secondi

A Bolzano i lavoratori dipendenti hanno la busta paga più «pesante» del Paese, nel 2018: il salario medio è pari a «1.500 euro», in crescita rispetto ai 1.476 dell’ultima rilevazione. A seguire Varese (con 1.459 euro, rispetto ai 1.471 del 2017) e Bologna con 1.446 euro (1.424 l’anno prima). Lo si legge nel Rapporto 2018 sulle province italiane dell’Osservatorio dei consulenti del lavoro. Male il Sud: ultima Ragusa «con 1.059 euro» (1.070 nel 2017), e la prima provincia con stipendi medi più alti è al 56° posto dove, con 1.288 euro, c’è Benevento.

Analizzando il gap di genere più elevato sul fronte delle buste paga dei dipendenti, i consulenti del lavoro osservano che lo si riscontra in provincia di Ancona (-9,7%), mentre quello più basso è in provincia di Viterbo (-40,4%). In generale, inoltre, senza distinzione fra uomini e donne, si scopre che nel 2018 lo stipendio del lavoratore siciliano è «inferiore del 30% (441 euro) rispetto a quello del collega di Bolzano».

Trento si ferma al 19° posto tra le provincia italiane. Il salario medio di un lavoratore dipendente è di 1.372 euro.


 

Bologna è la provincia che detiene (per il secondo anno consecutivo) il primato per il maggior tasso di occupazione «rosa»: nel 2018 «due terzi delle donne lavorano (66,7%)», mentre il minor livello di impiego femminile lo si raggiunge a Foggia, dove ne sono attive meno di un quarto (il «23,4%»).

Buone pure le performance (con percentuali superiori al 60%) di Bolzano (65,9%) e Firenze (64,3%), mentre «poco più di un quarto della popolazione femminile lavora a Napoli (26%)».
Quanto al «sesso forte», invece, «la provincia di Bolzano è al vertice, con 8 uomini occupati su 10 (79,8%), mentre a Reggio Calabria lavora meno della metà della popolazione maschile (45,5%), seguita da Benevento (48%) e Palermo (49,8%)».

Scarica il report: 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy