Salta al contenuto principale

Picchia e chiude in casa moglie

Marito 46enne denunciato

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

Prima picchia la moglie, poi la chiude in camera da letto per impedirle di andare dai carabinieri.

Protagonista un operaio 46enne, di origine marocchina ma residente in un comune dell’Aretino, denunciato per sequestro di persona, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali nei confronti della moglie 27enne.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri sono state numerose le circostanze in cui l’uomo, da novembre 2017, ha aggredito, percosso e minacciato la moglie, segregandola nella camera da letto.

L’ultimo episodio una ventina di giorni fa quando la donna, dopo essere stata picchiata per l’ennesima volta, è riuscita a liberarsi e a recarsi prima presso il pronto soccorso (i sanitari di turno le hanno diagnosticato lesioni personali guaribili in quindici giorni) e successivamente a denunciare i fatti ai carabinieri.

Sono stati proprio i militari ad attivare la procedura per l’accoglienza in emergenza della donna e del figlio di sei mesi.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy