Salta al contenuto principale

Bonus bebè dalla parrocchia,

2.000 euro se fai almeno 3 figli

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 1 secondo

Un bonus bebè di 2.000 euro per ogni figlio nato a partire dal terzo, riservato intanto alle coppie cattoliche italiane e poi, se ci saranno ulteriori fondi, anche a quelle straniere, purchè sempre regolarmente sposati in chiesa. E' l'iniziativa promossa da un giovane sacerdote del Senese, don Stefano Bimbi, parroco di Staggia. Dall'inizio dell'anno sono già quattro i bambini a cui è andato il bonus, che viene consegnato il giorno del battesimo.

"Abbiamo deciso di aiutare le famiglie numerose con un contributo straordinario - spiega don Bimbi -. La nostra parrocchia vuole dare un aiuto concreto in questo momento di crisi ai genitori che con coraggio accettano il dono di un figlio. Abbiamo purtroppo poche risorse", ma comunque, "il Consiglio per gli affari economici ha deciso all'unanimità il contributo fino all'esaurimento dei fondi". Tra i requisiti per ricevere il bonus - informazioni si trovano sul sito della parrocchia e la notizia è stata fatta girare anche su fb - avere appunto la cittadinanza italiana, risiedere a Staggia, essere sposati in chiesa. "Se le possibilità ce lo consentiranno - spiega ancora il sacerdote - in futuro estenderemo il contributo anche alle famiglie straniere. Me lo auguro vivamente. Al momento siamo partiti dagli italiani, non possiamo fare di più".

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy