Salta al contenuto principale

Santa Chiara: che amore per la piccola Mila

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
3 minuti 2 secondi

All’ospedale Santa Chiara una storia di professionalità, competenza e umanità: il racconto di un padre, e la risposta del nostro direttore.

Santa Chiara: che amore per la piccola Mila

Gentile Direttore, in occasione del compimento del primo anno di vita di mia figlia Mila, vorrei esprimere i miei più sentiti ringraziamenti all’Ospedale Santa Chiara di Trento per la cura con cui hanno assistito la mia famiglia durante l’avventura che ha portato alla nascita di nostra figlia. Mi è ancora più chiaro ed evidente ora, a mente un po’ più fredda rispetto ad alcuni mesi fa, che soltanto la gestione esemplare dell’urgenza medica e della successiva meticolosa assistenza da parte di tutto il personale dell’Ospedale Santa Chiara di Trento, soprattutto (ma non solo) dei reparti - unità operative di Ostetricia e Ginecologia, Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale, Neuropsichiatria Infantile, Oculistica e Anatomia Patologica, ha consentito di assicurare l’ottimo esito di una situazione che, se sottovalutata anche di poco, avrebbe potuto arrecare danni gravi sia a mia moglie Daniela che alla nostra piccola Mila.
L’elevatissima professionalità, la formidabile preparazione tecnica e la (non meno importante) capacità di gestione dei rapporti umani hanno consentito a tutti noi di uscire brillantemente da una situazione di grande preoccupazione. E che oggi ci permette di godere della straripante gioia di vivere ed incontenibile energia di nostra figlia Mila, nata pretermine a circa 33 settimane con un peso di circa 1,2 chili.
Da sottolineare, poi, che il supporto professionale ed umano ricevuto dal personale del Santa Chiara si è rivelato ancora più importante e prezioso per la mia famiglia, in quanto, domiciliati da poco a Trento, ci siamo trovati soli in una situazione di emergenza senza familiari ed amici vicini su cui poter contare nell’immediato. È per questo che mia moglie ed io vogliamo rivolgere i nostri più sentiti ringraziamenti a tutto il personale del Santa Chiara. Un accorato e sincero grazie, dunque, a tutti i medici, infermieri e collaboratori professionali sanitari che ci hanno accompagnato in questi lunghi e tempestosi mesi con la stessa cura che avrebbero rivolto ai loro cari se si fossero trovati nella nostra medesima condizione di necessità. Un fortissimo abbraccio e sinceri auguri a tutto il personale del Santa Chiara per un sereno e gratificante 2021 da Mila, Daniela e Marcello. Continuate così!

Marcello Silingardi - Bologna


 

Che bella lettera di speranza e umanità

Prima di tutto un abbraccio a Mila e a tutti voi l’augurio per un 2021 pieno di belle notizie da vivere e da raccontare. Poi vi devo dire che ho sempre voglia di pubblicare lettere come la vostra, messaggi pieni di sole in giorni che inevitabilmente sono carichi di nuvole. La vostra lettera non è solo bella perché è piena di gratitudine, di umanità, di speranza; è stupenda e speciale anche perché ci restituisce una sanità fatta di persone, di carezze, di attenzioni ancor prima che di terapie. È un elogio della cura, in un certo senso: una cura simile a un mosaico in cui ogni tassello è fondamentale. L’elevatissima professionalità e la preparazione tecnica, come ben scrivete, diventano qualcosa di unico quando si accompagnano alla capacità di gestire i rapporti umani, trovando un chiaro e ben definito sentiero da intraprendere in quello che voi stessi chiamate il vortice delle emozioni. Spero che i tempestosi mesi siano finiti per sempre e spero che nei pensieri vi restino solo le cose belle di quest’esperienza certo non facile. La nostra piccola comunità - mi sento di poterlo dire anche a nome di tutti gli operatori sanitari che vi hanno seguito - vi è grata per questo delizioso messaggio nella bottiglia lanciato nel mare della gioia.

lettere@ladige.it 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy