Salta al contenuto principale

Il Trentino resta zona "gialla", l'Alto Adige passa da rossa ad arancione: ecco le ordinanze del ministro Speranza

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 6 secondi

Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, firmerà 3 nuove ordinanze sulla base dei dati della Cabina di Regia (DM 30 aprile 2020) tenutasi oggi.

Con la prima si rinnovano le misure restrittive vigenti relative alle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Lombardia e Piemonte.

Con la seconda le Regioni Campania, Toscana, Valle D’Aosta e la Provincia Autonoma di Bolzano passano da area rossa ad area arancione.

Con la terza le Regioni Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Puglia e Umbria passano da area arancione ad area gialla.

Il Trentino rimane zona gialla.

Le ordinanze saranno in vigore dal 6 dicembre.

«Per il momento non ci sono le condizioni epidemiologiche per intraprendere ulteriori passi».
Lo ha detto il governatore altoatesino Arno Kompatscher, rispondendo alle domande dei cronisti. «Grazie allo screening di massa e agli altri provvedimenti la curva sta scendendo, anche se un pò più lentamente del previsto. Per questo dobbiamo attendere qualche giorno per avere un trend più preciso», ha aggiunto il presidente delle Provincia di Bolzano. «Non è il momento di fare feste», ha ribadito.

Kompatscher ha poi comunicato di essere stato informato dal ministro Speranza del passaggio della Provincia di Bolzano dalla zona rossa alla zona arancione. «Resta comunque in vigore l’ultima ordinanza provinciale», ha ribadito. Lunedì sono infatti state riaperte le scuole elementari e medie, come anche i negozi, e oggi i bar e ristoranti.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy