Salta al contenuto principale

Morta la ragazza di 25 anni

ferita ieri in A22: schiacciata

fra un'auto e un Tir

Chiudi
Apri

foto CAVAGNA @ladige

Tempo di lettura: 
1 minuto 18 secondi

Purtroppo è deceduta, a 24 ore dall'incidente, la ragazza di 25 anni ferita gravemente ieri in A22.

Si tratta di una ragazza di 25 anni, J.P., della provincia di Bologna, morta a causa del tremendo incidente stradale che si è consumato ieri poco prima di mezzogiorno sulla corsia nord dell’autostrada del Brennero, all’altezza dello svincolo di Rovereto nord. La giovane era ricoverata in condizioni disperate nel reparto di rianimazione dell’ospedale Santa Chiara di Trento.

 Un tir stava procedendo lentamente verso nord, a causa di un rallentamento creato da un cantiere a circa un chilometro e mezzo più avanti. Dietro all’autoarticolato c’era una Toyota Yaris, su cui si trovava la venticinquenne: dal nulla è improvvisamente sbucata un’altra autovettura, una Citroen C5 condotta da una donna di 34 anni, e l’impatto è stato devastante.

La Yaris è stata violentemente tamponata, è stata sospinta in avanti verso l’autoarticolato e, a causa dell’urto, è rimbalzata ed è ruotata in senso antiorario scarrocciando sulla destra, tanto che alla ha fermato la sua corsa a fianco del Tir. La Citroen è invece stata proiettata sulla corsia di sorpasso.

Immediato l’allarme: un elicottero è subito atterrato sull’autostrada, mentre un’ambulanza del 118 arrivava da Rovereto. Sul posto anche i Vigili del fuoco permanenti, del distaccamento di Rovereto, che hanno provveduto ad estrarre i feriti con le pinze idrauliche.

Le condizioni di J.P. soo apparse subito estremamente critiche: la ragazza è stata stabilizzata e intubata, prima di essere trasferita a Trento con l’elicottero. Purtroppo le ferite erano troppo gravi.
Non gravi le condizioni della donna di 34 anni a bordo della Citroen.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy