Salta al contenuto principale

Covid, 162 nuovi contagi e un decesso
In Trentino aumentano i casi fra over 70

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 45 secondi

Numeri abbastanza in linea con il trend di questi ultimi giorni nel rapporto odierno dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari che riporta oggi 162 nuovi positivi al Covid-19, di cui 71 sintomatici.

Nel dettaglio, spiega la Provincia in una nnota stampa, tra i contagiati rilevati nelle ultime 24 ore ci sono 4 minorenni (tra 6 e 15 anni) e, dato che induce a tenere molto alta la guardia considerata la vulnerabilità aumentata per gli anziani, ben 18 persone over 70.

Appartiene a questa classe di età infatti la persona deceduta per covid riportata nel report odierno che dà inoltre la situazione dei ricoveri (siamo a 63 pazienti di cui 4 in rianimazione) e della popolazione studentesca: oggi si registrano 12 nuovi casi di bambini e ragazzi in età scolare e le prossime ore diranno se sarà necessario procedere con la quarantena di altre classi (ieri hanno terminato il ciclo di isolamento sono uscite 8 classi).

Infine i tamponi: ieri ne sono stati analizzati 2.513 di cui 1.320 all’ospedale Santa Chiara e 1.193 alla Fem. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 273.190 test molecolari.

Si tratta di un quadro on molto dissimile da quello di ieri, quando i nuovi positivi erano 207 e non si contavano però decessi.

Sul fronte rsa, oggi si è avuto notizia di tre contagi nella struttura di Sen Jan di Fassa.

«Il bilancio - scrive la Provincia nella nota diffusa poco dopo le 17 - è all’attenzione della task force provinciale riunita per seguire l’andamento dei contagi. Parallelamente il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti e l’assessore alla salute, Stefania Segnana stanno seguendo la riunione delle regioni convocate dai ministri Boccia e Speranza per condividere la linea delle ulteriori restrizioni che si stanno profilando per contenere gli effetti della nuova ondata del virus.

Alla videoconferenza partecipa anche il commissario straordinario Domenico Arcuri che nelle ultime ore ha comunicato al presidente Fugatti l’autorizzazione affinché il Trentino, in ragione della propria autonomia, utilizzi le proprie procedure per attuare gli interventi per il riordino della rete ospedaliera in funzione alla gestione dei pazienti affetti da Covid-19 del Trentino, previsto nell'apposito piano provinciale approvato dal Ministero della salute e dalla Corte dei Conti lo scorso agosto».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy