Salta al contenuto principale

Covid, quarto paese in lockdown

Aperte solo attività indispensabili

Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 45 secondi

I contagi da coronavirus spaventano i piccoli centri della Sardegna e oggi, dopo Orune, Aidomaggiore e Gavoi, anche Seui, paese di 1250 abitanti nel sud Sardegna, si prepara al semi-lockdown a causa dell'aumento dei casi di covid 19.

Il sindaco Marcello Cannas, dopo l'esito degli ultimi tamponi che ha fatto registrare altri 5 contagi, portando il totale a 26, ha riunito il Centro operativo comunale (Coc) e ha emanato una ordinanza di chiusura totale delle scuole e delle attività commerciali non essenziali fino al 4 ottobre.

"Visti i nuovi 5 casi che portano a un totale di 26 cittadini positivi, dopo una riunione del Coc è stata assunta una dolorosa ma necessaria decisione di imporre la chiusura pressoché totale delle attività con esclusione di quelle indispensabili - scrive il sindaco - Pertanto fino al 4 ottobre compreso saranno chiuse le scuole, le attività commerciali ad esclusione di quelle alimentari, tabacchini-edicole e il mercato settimanale per gli articoli non alimentari". Cancelli sbarrati anche al cimitero comunale.

Per evitare la diffusione del virus il sindaco Cannas ha sollecitato e ottenuto dall'Ats una campagna di screening alla popolazione: "Con tutta probabilità nella giornata di mercoledì o al massimo giovedì verranno effettuati da parte dell'Ats i tamponi a tutta la popolazione che fino a oggi non ha effettuato questa diagnostica" ha concluso il primo cittadino.

Sono 3.767 i casi di positività al covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza: nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale si registrano 37 nuovi casi (contro i 139 di domenica), 31 rilevati attraverso attività di screening e sei da sospetto diagnostico. E c'è una nuova vittima, una donna di 86 anni che era ricoverata all'ospedale di Sassari. Il numero dei decessi sale a 150.

In totale sono stati eseguiti 185.834 tamponi, con un incremento di 1.335 test rispetto all'ultimo aggiornamento. Sono 109 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (-1 rispetto al dato di ieri), mentre sono 17 i pazienti (-1) in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 1.843. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 1.640 (+30) pazienti guariti, più altri 8 guariti clinicamente.

Sul territorio, dei 3.767 casi positivi complessivamente accertati, 585 (+4) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 385 (+1) nel Sud Sardegna, 301 a Oristano, 471 (+17) a Nuoro, 2.025 (+15) a Sassari. (ANSA).

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy