Salta al contenuto principale

Un altro giorno senza morti

Nidi e materne, riaperture

da attuare fra l'8 e il 18 giugno

 

Due nuove ordinanze del presidente della Provincia

Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 29 secondi

Nell'aggiornamento quotidiano sull'emergenza Coronavirus, il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, ha informato in conferenza stampa che in Trentino: "Stiamo andando verso la stabilizzazione della situazione. Oggi possiamo dire che per il quarto (in realtà già il quinto, Ndr.)  giorno consecutivo non ci sono stati decessi e su 686 tamponi i contagi nuovi sono pari a 3, tra cui un minorenne. Nelle terapie intensive sono ricoverate tre persone".

La mappa dei contagi

 

 

Il governatore Fugatti ha anche annunciato la firma di due nuove ordinanze.

La prima ordinanza riguarda "asili nidi e scuole dell'infanzia" si stablisce che "a decorrere dall'8 giugno è ammessa la ripresa del servizio". L'ordinanza dà comunque tempo dieci giorni dall'8 giugno, quindi entro il 18 giugno, per le scuole che non fossero ancora pronte a riaprire in sicurezza.

La seconda ordinanza riguarda aspetti generali sulla libertà personale: dal 3 giugno è confermata la cessazione di tutte le misure limitative degli spostamenti nella regione. Restano fermi però il rispetto della distanza interpersonale di 1 metro, il divieto di assembramento in luogo pubblico o aperto al pubblico, l'uso della mascherina e l'igiene costante delle mani.

"Noi abbiamo sempre portato avanti un percorso graduale - ha sottolineato Fugatti - confermiamo l'esigenza della mascherina all'aperto. Chiediamo ai trentini ancora un po' di pazienza e saggezza".

Non serve avere indosso la mascherina se si sta nel proprio giardino di casa o se si viaggia in auto con i familiari.

Restano tutti gli obblighi in vigore per l'uso della mascherina, oltre che all'aperto, nei negozi e negli altri luoghi come previsto dalle precedenti ordinanze fino al 14 giugno.

Confermata la chiusura dei negozi, supermercati e di generi alimentari la domenica fino al 14 giugno.

Fino al 14 giugno libertà di orari per parrucchieri ed estetisti.

Leggi l'ordinanza su nidi e materne

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy