Salta al contenuto principale

Incendio di Maso Toffa:

Itas Mutua ha pagato

prima tranche di risarcimento

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 42 secondi

A tre settimane dall’incendio che ha distrutto buona parte di Maso Toffa (in val di Fiemme), Itas mutua ha consegnato il primo acconto di 150.000 euro per il risarcimento dei danni subiti. L’intervento - riporta una nota della compagnia - servirà per avviare i lavori di ricostruzione e programmare la futura attività della cooperativa Oltre. Il maso accoglieva in regime residenziale e semi residenziale persone adulte con disagio psichico, aiutandole ogni giorno nel reinserimento sociale e lavorativo.

«Siamo impegnati da sempre per tutelare le comunità e le realtà del territorio nel quale operiamo ed è proprio in occasioni come queste che la presenza puntuale della compagnia concretizza davvero il suo essere mutua. Un impegno del quale andiamo particolarmente orgogliosi e nei confronti del quale i nostri soci assicurati possono sempre riporre la loro fiducia», ha detto Fabrizio Lorenz, presidente di Itas.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy