Salta al contenuto principale

52enne trovato morto in casa

Si sospetta una overdose

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 38 secondi

Dramma ieri mattina in un appartamento di Trento nord: un uomo di 52 anni è stato trovato senza vita; accanto al suo corpo c'era una siringa. A dare l'allarme è stata la sorella della vittima, che ha chiamato i soccorsi. Verso le 9 del mattino nell'abitazione dell'uomo sono arrivati i soccorritori di Trentino Emergenza, ma ormai non c'era più nulla da fare. Il medico ha potuto solo constatare il decesso, avvenuto probabilmente nella notte. Sul posto, come prassi, sono intervenute le forze dell'ordine.

Marco Pegoretti, questo il nome della vittima, aveva un passato di tossicodipendenza. Nella stanza in cui è stato trovato dai soccorritori c'era anche una siringa con residui di sostanza stupefacente, probabilmente eroina. C'è dunque il sospetto di overdose sulla sua morte. Forse la droga era troppo pura e il suo cuore non ha retto. Sul decesso dell'uomo sono in corso accertamenti da parte degli investigatori: si cerca di capire quali siano stati gli ultimi suoi contatti per risalire a chi gli ha venduto l'ultima dose. Il suo corpo è stato ricomposto e trasferito nella camera mortuaria del cimitero di Trento; il funerale verrà celebrato probabilmente nella giornata di lunedì.

Nei giorni scorsi i sanitari di Trentino Emergenza erano intervenuti per soccorrere un uomo di 39 anni che si era sentito male vicino al parcheggio della stazione Trento-Malé dopo aver assunto stupefacenti. Trattato con il Narcan, aveva subito ripreso conoscenza. Anche in quel caso erano partiti gli accertamenti per verificare da dove provenisse la droga, per capire se in città girasse una partita tagliata male.

Dall'inizio del 2020 sono stati due i decessi per overdose in regione: a fine febbraio un ventenne era stato trovato senza vita all'interno dell'ex Colonia Miralago di Riva del Garda; a Bolzano, il 13 gennaio, un 36enne era stato ucciso dall'eroina che si era iniettato nella sua abitazione. Lo scorso anno, a fine novembre, aveva destato un profondo sgomento a Trento la scomparsa per overdose di una ragazza di soli 25 anni, trovata senza vita sul sedile posteriore dell'auto del fidanzato.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy