Salta al contenuto principale

In Trentino calano i reati:

meno denunce di furto

nel bilancio della Polizia

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 46 secondi

Diminuiscono in Trentino i reati denunciati alla polizia, e anche i furti. Lo dicono i dati elaborati dalla questura in occasione del 168° anniversario di fondazione della Polizia di Stato.

Dalle ultime elaborazioni statistiche dei quadrimestri agosto 2019-novembre 2019 e dicembre 2019-marzo 2020 emerge che si rileva un calo complessivo dei reati di -1.261 (si è passati da 4776 a 3515); -795 i furti in genere (da 2203 a 1408); -198 furti in abitazione (da 595 a 397). Nel capoluogo, nello stesso periodo di riferimento, l’andamento è di -429 reati (si è passati da 1587 a 1158); -237 furti in genere (da 706 a 469); -32 furti in abitazione (da 157 a 125).

Le persone arrestate nel periodo aprile 2019-marzo 2020 sono state 149, di cui 49 per reati di droga. I denunciati sono stati 1.506.

Dei 64 allontanati dal territorio nazionale, circa un terzo erano pregiudicati per reati inerenti il traffico di droga, altri sono stati riconosciuti colpevoli di maltrattamenti in famiglia, stalking, violenza sessuale anche nei confronti di minori o reati contro il patrimonio.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy