Salta al contenuto principale

Virus, sfugge al posto di blocco

e poi minaccia di suicidarsi

Trentino arrestato nel Bolognese

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 1 secondo

Un 53enne di Trento è stato arrestato dai Carabinieri a Castel D’Aiano, sull’Appennino bolognese, al termine di un inseguimento cominciato dopo che l’uomo era sfuggito a un posto di blocco stradale, allestito nell’ambito dei controlli per l’emergenza Coronavirus.

Mentre i militari lo stavano identificando, e chiedendo le motivazioni della sua presenza in Emilia essendo residente in Trentino, l’automobilista ha ingranato la marcia ed è partito a forte velocità, tentando la fuga. È stato raggiunto nella vicina località Canevaccia, dove si era chiuso nell’abitacolo dell’auto, finita fuori strada, e aveva iniziato a ingerire farmaci minacciando il suicidio.

In queste fasi l’uomo avrebbe anche minacciato di sputare addosso ai Carabinieri, sostenendo di essere positivo al virus, circostanza risultata poi falsa.

I militari hanno chiesto l’ausilio dei sanitari del 118, che hanno visitato il 53enne, e dei vigili del fuoco per recuperare il veicolo dalla scarpata. Sull’auto sono stati trovati anche 5 quadri di probabile provenienza illecita, che sono stati sequestrati.

L’arresto dell’uomo, accusato di resistenza a pubblico ufficiale e sanzionato anche per avere violato le norme per il contenimento del Covid19, è stato convalidato. Il 53enne è stato rimesso in libertà e sottoposto all’obbligo di dimora nel comune di residenza.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy