Salta al contenuto principale

La Bild Zeitung: ad Amburgo

un medico contagiato in Trentino

ma alla Provincia non risulta

 

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
3 minuti 28 secondi

Un’onda invisibile: così la Bild Zeitung, il quotidiano più diffuso della Germania, descrive il contagio del Coronavirus, in un articolo che ci riguarda da vicino.

L’ultimo caso di contagio accertato dalle autorità sanitarie tedesche è quello di un medico di Amburgo, che sarebbe stato, afferma la Bild, in vacanza in Trentino fino a pochi giorni fa.



Il medico, scrive il giornale tedesco, è un pediatra della clinica universitaria di Eppendorf, e avrebbe trascorso un periodo di vacanza in Trentino. Domenica scorsa è tornato in Germania in auto, e lunedì ha ripreso regolarmente servizio. Martedì ha iniziato ad avvertire i primi sintomi della malattia.

Subito sono scattate le misure di prevenzione e tutti coloro che sono venuti in contatto con il medico contagiato sono stati sottoposti a isolamento, in tutto una ventina di persone tra piccoli pazienti, genitori e colleghi.

Dopo le prime verifiche resta il dubbio che si tratti del contagio che è stato segnalato oggi in Val Gardena, che quindi sarebbe Alto Adige e non Trentino e che la Bild abbia indicato Trentino intendendo la regione Trentino Alto Adige. Il giornale tedesco ribadisce che il medico è stato in Trentino.

Dall'Alto Adige viene però solo la conferma sul caso di un paziente tedesco tornato dalla settimana bianca in Alto Adige del Baden-Wuerttemberg, che ieri sera è stato riconosciuto positivo al Coronavirus, dopo che si è presentato in ospedale con sintomi influenzali leggeri. L’uomo è ricoverato in isolamento nella clinica universitaria di Heidelberg per il periodo di quarantena. Il personale medico non ha rilasciato informazioni sulle sue attuali condizioni di salute del paziente, riferisce il quotidiano locale Heidelberg 24.

Alla Provincia di Trento non risulta però alcun caso di un medico tedesco contagiato in Trentino.

Ma in serata le autorità sanitarie di Amburgo hanno confermato il caso del medico positivo al coronavirus di ritorno da una vacanza in Trentino: lo ha dichiarato ’ufficio stampa dell’Autorità per la salute della città anseatica.

Sarebbe stato lo stesso medico della clinica universitaria Uke di Amburgo-Eppendorf a rendere nota la sua provenienza alle autorità tedesche quando ha interrotto l’attività lavorativa in seguito ai sintomi di malessere, rende noto una comunicazione che compare sul sito web delle autorità sanitarie di Amburgo.

«Lui sta bene, è asintomatico» ha detto oggi il direttore della clinica universitaria Joachim Proessl, in conferenza stampa, a quanto riferisce Der Spiegel. Nel comunicatole autorità sanitarie di Amburgo specificano che l’uomo si trova in isolamento a casa e le sue condizioni sono stabili. Il Trentino non è considerata una zona a rischio dal Robert Koch Institut di Berlino.

Le autorità sanitarie della Provincia di Trento comunicano però con una successiva nota stampa diffusa dopo le 21.30 che "non hanno ricevuto fino a questo momento alcuna comunicazione ufficiale dalla Repubblica federale tedesca volta a confermare le voci di un eventuale contagio contratto da un turista di nazionalità germanica. In casi come questi - fanno sapere dal Dipartimento alla salute della Provincia autonoma di Trento - queste comunicazioni sono obbligatorie. Avendo avuto notizia dalla stampa di questo ipotetico caso - prosegue il dirigente generale del dipartimento, Giancarlo Ruscitti - abbiamo fatto i nostri accertamenti anche presso l'istituto superiore di sanità il quale ci ha confermato che dalla Germania non risultano comunicazioni ufficiali di casi di infezione da Coronavirus in Trentino".

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy