Salta al contenuto principale

Polstrada, raffica di controlli

Ritirate 37 patenti, in tanti

alla guida con lo smartphone

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

Nel periodo tra domenica 16 e martedì 25 febbraio 154 pattuglie della Polizia stradale del Trentino hanno controllato complessivamente 789 veicoli e 711 persone.

Di queste ultime 415 sono state sottoposte ad accertamento con precursori ed etilometri. Sono state contestate 316 violazioni al Codice della strada (delle quali 55 a veicoli industriali), ritirate 37 patenti di guida e decurtati 446 punti patente. Sono 3 i veicoli sequestrati e 2 quelli sottoposti a fermo amministrativo.

Due gli automobilisti sorpresi a guidare in stato di ebbrezza, 33 le sanzioni per guida pericolosa, 17 gli automobilisti sanzionati per mancato uso delle cinture di sicurezza e 19 per l’utilizzo di telefonini o dispositivi elettronici durante la guida. Per quanto riguarda le sanzioni contestate a veicoli industriali, spiccano le 30 violazioni riguardanti la specifica normativa per il trasporto di merci pericolose.

Nonostante l’attività di prevenzione messa in campo sono stati rilevati 7 incidenti stradali, dei quali 1 con esito mortale (1 persona deceduta), 5 con lesioni (12 persone ferite) ed 1 con danni a cose. Anche nelle prossime settimane - informa la Polizia stradale - proseguiranno le campagne denominate «Alto impatto» e, nel periodo dal 9 al 15 marzo, «Roadpol» relativa al controllo dell’uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta per i bambini.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy