Salta al contenuto principale

Contrordine, niente tende sanitarie

davanti agli ospedali, smontata quella di Cles, il pre-triage si farà all'interno

Chiudi
Apri

Foto Pellegrini Cles

Tempo di lettura: 
2 minuti 42 secondi

Marcia indietro: le tende sanitarie "posto medico avanzato" che erano comparse oggi davanti ad alcuni ospedali (per primo quell odi Cles, come si vede nelle fotografie scattate questa mattina) sono già stater smontate e non verranno usate. 

Dovevano essere una sorta di “posto di blocco” per evitare che eventuali pazienti infetti arrivino dentro il Pronto Soccorso prima di essere individuati, magari infettando altri. Ma l'Azoenda Sanitaria, in accordo con la giunta provinciale, userà degli spazi interni, meno "impattanti" e meno "spaventosi" per la popolazione.

Spiega il comunicato stampa: "Bisogna invece «Evitare di recarsi in pronto soccorso o negli ambulatori dei medici di famiglia se si ha la febbre, tosse e problemi respiratori e contattare telefonicamente il proprio medico di famiglia o la guardia medica per concordare tempi e modi della visita». Lo consiglia l’Azienda sanitaria provinciale di Trento, ricordano che è stato inoltre attivato un «pre triag»e con un percorso immediato e un’area dedicata per persone che presentano sintomi influenzali.

Queste le ultime misure decise per diminuire le occasioni di contagio nelle sale di attesa degli ambulatori dei medici e nei pronto soccorso dell’Apss.

In questa fase epidemica, è fortemente raccomandato ai pazienti con sintomi influenzali (febbre, tosse e problemi di respiro), prima di recarsi nello studio del medico di medicina generale o pediatra di libera scelta, di contattare il professionista al telefono. Il medico, attraverso alcune domande, farà un’anamnesi individuando eventuali casi a rischio per i quali sono previste modalità di presa in carico specifiche. Anche per l’accesso agli ambulatori di Continuità assistenziale (Guardia medica) è stato disposto l’obbligo di appuntamento telefonico.

Per quanto riguarda l’accesso ai pronto soccorso degli ospedali trentini è stato deciso di attivare un’area di «pre-triage» e un percorso dedicato per le persone che presentano sintomi influenzali e che provengono da zone a rischio. Per evitare il contatto con gli altri pazienti saranno dotate di mascherina e invitate a lavarsi le mani con soluzione idroalcolica.
Il punto di pre-triage è attivo da questa mattina all’ospedale di Arco e da pomeriggio al Santa Chiara di Trento; a partire da domani, sarà attivato negli altri ospedali trentini." Ma non sarà in tenda.

La tenda sanitaria montata questa mattina a Cles, e smontata nel pomeriggio.


L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy