Salta al contenuto principale

Coronavirus, seconda ordinanza di Fugatti: vietati i Carnevali e tutte le manifestazioni, scuole, Università e Conservatorio chiusi

Ecco il testo completo e l'originale da scaricare

Chiudi
Apri

Paolo Pedrotti @ladige

Tempo di lettura: 
3 minuti 17 secondi

SECONDA ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PER RISCHIO SANITARIO

La Protezione civile del Trentino comunica che oggi, lunedì 24 febbraio 2020, è stata emessa la seconda ordinanza del Presidente della Provincia autonoma di Trento riguardante “Primi interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso con l’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili – Integrazioni all’ordinanza del Presidente della Provincia adottata in data 22 febbraio 2020 prot. n. A001/2020/122695/1” Trovi l’ordinanza qui:

Ordinanza

“Primi interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso con l’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili – Integrazioni all’ordinanza del Presidente della Provincia adottata in data 22 febbraio 2020 prot. n. A001/2020/122695/1”

IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA Vista l’ordinanza adottata in data 22 febbraio 2020 prot. n. A001/2020/122695/1, le cui premesse, considerazioni, raccomandazioni e prescrizioni si intendono qui integralmente richiamate.
Considerato:


• l’evolversi della situazione epidemiologica che ha visto, nelle ultime ore, un incremento dei contagi da COVID-19 nelle regioni confinanti alla Provincia di Trento, nonché la presenza temporanea di soggetti positivi al virus in territorio trentino; necessario e urgente, in questa fase, rafforzare le misure precauzionali già adottate al fine di prevenire l’eventuale diffusione della malattia, attraverso ulteriori misure atte a contenere lo spostamento di persone verso luoghi di aggregazioni per eventi di natura ludica (in questo momento legati ai festeggiamenti di carnevale in atto), nonché atte a impedire la permanenza in luoghi chiusi e per tempi prolungati di un elevato numero di individui; che i tirocini formativi legati ai corsi di laurea per le professioni sanitarie e i tirocini formativi per operatori socio sanitari sono potenzialmente in grado di fornire supporto al personale sanitario e agli operatori socio sanitari; in via d’urgenza,

ORDINA

l’annullamento in tutto il territorio provinciale per il corrente anno degli eventi/manifestazioni che si tengono in luoghi pubblici o aperti al pubblico, legati direttamente o indirettamente ai festeggiamenti del Carnevale;

la sospensione dei servizi socio educativi pubblici e privati per la prima infanzia e di tutte le attività didattiche nelle scuole (pubbliche, equiparate e paritarie), di ogni ordine e grado, nelle giornate del 25, 26, 27, 28 e 29 febbraio 2020; la sospensione, nelle giornate del 25, 26, 27, 28 e 29 febbraio 2020, delle attività didattiche dell’Università degli Studi di Trento e delle attività didattiche dei corsi universitari delle professioni sanitarie con sede sul territorio provinciale, e dei corsi professionali per qualifiche sanitarie e sociosanitarie nonché, per i medesimi giorni, la chiusura delle biblioteche e sale studio;

la sospensione nelle giornate del 25, 26, 27, 28 e 29 febbraio 2020 delle attività didattiche dell’Alta formazione musicale e artistica e dell’alta formazione professionale; la prosecuzione delle misure diverse da quelle espressamente disposte nella presente ordinanza, disposte con la precedente ordinanza del 22 febbraio 2020 prot. n. A001/2020/122695/1;

 la ripresa delle normali attività educative, scolastiche e formative a partire dalla giornata di lunedi 2 marzo 2020, salva ogni diversa disposizione adottanda in virtù dello sviluppo della contingente situazione;

l’annullamento delle manifestazioni che si svolgono in luoghi chiusi e che prevedono la presenza di più di una persona per due metri quadri e, comunque, la concentrazione di un numero elevato di persone in uno spazio limitato del locale.

l’adozione da parte di tutti i soggetti pubblici e privati di misure idonee a limitare la permanenza in luoghi chiusi pubblici o aperti al pubblico di un numero di persone superiore a un individuo ogni due metri quadrati.

Il presente provvedimento contingibile e urgente è pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione nonché sul sito istituzionale della Provincia autonoma di Trento ed è trasmesso tempestivamente in copia, a cura del Dirigente Generale del Dipartimento competente in materia di protezione civile, al Commissario del Governo per la provincia di Trento, alla Questura di Trento, ai Comandi Provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, all’Università degli studi di Trento, nonché a tutti i Comuni.

PUOI SCARICARE L'ORIGINALE DELL'ORDINANZA QUI

LEGGI ANCHE LA NOTIZIA DELL'ANNUNCIO E GUARDA IL VIDEO

 

 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy