Salta al contenuto principale

Morto monsignor Zadra

fu parroco per anni,

e vicario del vescovo

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 47 secondi

Nella semplicità e nella discrezione che lo hanno sempre accompagnato in tutta la sua vita e nella sua azione pastorale, si è spento martedì sera monsignor Giuseppe Zadra. Fu vicario generale dell'Arcidiocesi di Trento ed anche amministratore diocesano, sul finire del 1998, quando morì a Innsbruck l'arcivescovo Giovanni Maria Sartori. Fu questo l'apice della sua vita sacerdotale, già ricca di molte esperienze nel territorio trentino, in particolare nell'Alta Valsugana e a Rovereto, segno di grande rispetto per le sue abilità anche in ruoli di grande responsabilità.

Era da qualche tempo ospite della Casa del clero per problemi di salute, molto precaria negli ultimi periodi: un repentino peggioramento nella giornata di martedì lo ha costretto al ricovero in ospedale, dove si è spento poco dopo aver ricevuto l'unzione degli infermi dal vescovo Tisi. Don Lauro è sempre stato molto legato a lui, tanto che lo volle al suo fianco in un ritiro spirituale appena nominato vescovo, e poi anche in Duomo, il giorno della consacrazione a vescovo: «Con lui scompare un grande, seppur poco appariscente, uomo di Chiesa - la dichiarazione di don Tisi - un prete esemplare per dedizione al ministero, vissuto sempre con grande disponibilità all'ascolto e umiltà. In don Giuseppe ho sempre trovato un amico e un consigliere prezioso, che ringrazio per avermi accompagnato con saggezza e affetto negli anni di vicario prima e poi di vescovo. Dio lo accolga nella sua luce».

Originario della Val di Non (nacque a Cis il 29 giugno 1933), don Giuseppe fu ordinato presbitero il 22 marzo 1958 per mano dell'allora vescovo di Trento Carlo de Ferrari; fu viceparroco a Trento, in Santa Maria Maggiore, dal 1961 al 1963. Per i successivi cinque anni, fino al 1968, ricoprì l'incarico di segretario dell'arcivescovo di Trento, monsignor Alessandro Maria Gottardi. Dal 1968 al 1975 fu invece assistente di Azione Cattolica e insegnante di religione all'istituto d'arte di Trento.. Don Giuseppe rimase vicario fino al 2007, quando fu don Lauro Tisi, oggi arcivescovo, a ricoprire questo incarico.
Dal 2007 era canonico onorario della cattedrale di Trento e rettore della chiesa di San Francesco Saverio. 
L'ultimo saluto a monsignor Giuseppe Zadra sarà dato domani alle 11 in cattedrale a Trento, e nel pomeriggio alle 15 al paese natale di Cis.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy