Salta al contenuto principale

In tilt il sistema delle ricette

La Cisl Medici denuncia, l'Azienda 

replica: «Un problema nazionale»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 53 secondi

La scorsa settimana, come era già accaduto mesi fa, ci sono stati dei problemi al sistema delle «ricette elettroniche» da ritirare in farmacia. Un duro comunicato stampa della Cisl Medici ha stigmatizzato il disservizio, che grava sui medici di base ed anche sull'utenza.

Oggi la risposta dell'Azienda Sanitaria: «In merito al comunicato stampa della Cisl medici del Trentino di oggi Apss si evidenza che il blocco al sistema informatico delle ricette dematerializzate ha riguardato tutto il territorio nazionale. Quello che inizialmente sembrava un disservizio momentaneo si è purtroppo prolungato come mai è successo in precedenza con il funzionamento a singhiozzo del programma tra le giornate di giovedì 9 e la mattina del venerdì 10. Il ripristino del servizio, pur non dipendendo dai sistemi informatici provinciali, ha visto costantemente impegnati i tecnici di Apss che si sono adoperati per cercare di limitarne le conseguenze. Apss consapevole del grave disagio arrecato ai cittadini e ai professionisti evidenzia che, trattandosi di un problema informatico a livello nazionale, non eleverà alcuna contestazione ai medici che non hanno potuto emettere le ricette in formato digitale».

 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy