Salta al contenuto principale

Facoltà di medicina: l'Ateneo

va avanti con Verona, approvato

il progetto dal Senato Accademico

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 49 secondi

Continua la «guerra» fra Università di Trento e Giunta provinciale sulla Facoltà di Medicina. Oggi è stato approvato dal Senato accademico dell’Università di Trento il progetto formativo del corso di laurea magistrale a ciclo unico interateneo in Medicina e Chirurgia che sarà realizzato in convenzione con l’Università di Verona dal prossimo settembre con 60 posti, e per il quale verrà presentata richiesta di accreditamento ministeriale. E che fa in rotta di collisione con l’analogo progetto che la Provincia vuole invece fortemente fare con Padova.

Il percorso formativo - dice il comunicato stampa - «sarà in ogni caso realizzato anche con il coinvolgimento di altre università e di centri di ricerca anche del territorio». Prima del vaglio da parte del ministero dell’Università e della Ricerca, sarà necessaria l’approvazione da parte del Comitato provinciale di coordinamento, in calendario domani.

Oltre a Medicina, UniTrento chiederà l’accreditamento al ministero anche per tre altre nuove lauree magistrali: Intelligenza artificiale, Studi globali e locali, Agri-food Innovation Management.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy