Salta al contenuto principale

Sciopero dei trasporti:

mercoledì bus e treni locali

fermi dalle 11 alle 15

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

A poco più di un mese dal primo sciopero per il rinnovo del contratto di secondo livello i dipendenti di Trentino Trasporti sono pronti ad incrociare nuovamente le braccia.

Autobus e treni locali si fermeranno dalle 11 alle 15 di domani, mercoledì 27 novembre, per la protesta indetta unitariamente da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Faisa.

Il personale dell’officina e degli impianti fissi sciopera nelle ultime quattro ore di ogni turno. Sempre mercoledì, inoltre, è in programma un presidio di protesta in piazza Dante a partire dalle 12.

Dopo lo sciopero di ottobre la trattativa con la Provincia sul rinnovo del contratto aziendale non ha fatto ancora nessun significativo passo avanti: «Quanto messo sul tavolo collegato all’aumento della produttività è una cifra assolutamente insufficiente per assicurare un rinnovo dignitoso a lavoratori che hanno il contratto bloccato dal 2001», dicono i segretari provinciali Stefano Montani (Filt Cisl), Massimo Mazzurana (Fit Cisl), Nicola Petrolli (Uiltrasporti) e Michele Givoli (Faisa-Cisal).

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy