Salta al contenuto principale

Da inizio anno in Trentino

11 morti sul lavoro:

più del doppio del 2018

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 19 secondi

Dai dati forniti dall'Osservatorio sugli infortuni sul lavoro e le malattie professionali dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari emerge che quest'anno, alla data del 10 ottobre, ci sono stati 11 infortuni mortali in Trentino, 5 in più rispetto a tutto il 2018.

Le vittime registrate dall'Azienda sanitaria sono quindi ancora di più di quanto rilevato dall'Inail in base alle denunce - 7 morti sul lavoro da gennaio e agosto nell'ambito di 5.323 incidenti - e da quanto raccolto dall'Anmil, l'Associazione lavoratori mutilati e invalidi del lavoro, che racconta di 8 vite interrotte sul posto di lavoro a tutto settembre.

L'allarme è stato rilanciato l'altro giorno alla riunione del Comitato provinciale di coordinamento in materia di salute e sicurezza sul lavoro, a cui hanno partecipato il presidente della Provincia Maurizio Fugatti e gli assessori Achille Spinelli e Stefania Segnana .

Particolare attenzione viene posta al settore dei lavori forestali, oggi ancora molto importanti a un anno dalla tempesta Vaia e nel prossimo futuro si prevede ancora rilevanti. Con l'aumentare dei lavoratori, è stato evidenziato, aumentano anche i rischi potenziali, per questo è particolarmente importante che gli addetti ai lavori forestali siano formati e consapevoli di operare in un contesto particolare. Per affrontare il tema della sicurezza di chi lavora nei boschi è necessario il monitoraggio del numero e della dislocazione delle attività in corso.

«Vogliamo arginare il fenomeno degli incidenti sul lavoro puntando soprattutto sulla prevenzione e sull'informazione, senza che questo significhi rinunciare all'azione di controllo» ha detto l'assessore Segnana. «L'Ente bilaterale trentino agricolo, di recente costituzione - ha aggiunto il suo collega Spinelli - potrà fare anche formazione, dando un contributo rilevante in materia di prevenzione».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy