Salta al contenuto principale

Vaccinazioni, la copertura

per il morbillo in Trentino

è tornata a superare il 95%

Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 33 secondi

La copertura vaccinale in Trentino per quanto riguarda la poliomielite si attesta al 95,5% per i nati nel secondo semestre del 2018.

L’indice percentuale è il più alto degli ultimi 5 anni, e risulta in crescita. Lo ha reso noto Antonio Ferro, direttore del Dipartimento di prevenzione dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari, illustrando l’andamento dell’ultimo decennio.

Il vaccino della poliomielite è considerato un riferimento per comprendere il livello di copertura minimo, in quanto contenuto all’interno di un vaccino esavalente obbligatorio entro 270 giorni dalla nascita.

Oltre alla poliomielite, la copertura per il morbillo, per i 2.925 bambini assistiti nella seconda metà del 2017, raggiunge il 95,25%. «Dopo il picco negativo registrato nel 2013, quando l’indice percentuale di copertura per la poliomielite era del 92,7%, i livelli sono tornati a salire, con il recupero di diversi punti, a testimonianza dello sforzo informativo messo in campo negli ultimi anni», ha detto Ferro.

Prima della diffusione di informazioni inesatte tra la popolazione (iniziata nel 2010), la copertura vaccinale in Trentino per la poliomielite superava il 96%.

Secondo Ferro, lo sforzo comunicativo messo in campo dall’Azienda sanitaria anche sul web (attraverso il nuovo portale vaccinarsintrentino.org) permetterà di recuperare la copertura degli anni scorsi.

Nell’occasione è stato presentato anche il sito internet www.vaccinarsintrentino.org, il portale di informazione medica e scientifica sulle vaccinazioni nella Provincia autonoma di Trento nato per fornire una corretta informazione sulle vaccinazioni e sulla loro validità, ma anche per contrastare i miti, le leggende e la disinformazione.

Alla presentazione di oggi, nella sede dell’Azienda sanitaria, erano presenti l’assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia Stefania Segnana, il direttore generale dell’Azienda Paolo Bordon, il direttore sanitario Claudio Dario, il direttore del Dipartimento di prevenzione Antonio Ferro, la pediatra e segretario provinciale della Fimp Trentino Marta Betta e il presidente di Dolomiti Energia Basket Trentino Luigi Longhi intervenuto con il capitano della squadra Toto Forray.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy