Salta al contenuto principale

Grazie al cane antidroga Apiol

arrestato alla stazione di Trento

un uomo con 90 ovuli in pancia

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 46 secondi

La Guardia di finanza di Trento ha sequestrato un chilo tra eroina e cocaina ed arrestato E.A. di 42 anni, cittadino nigeriano, che trasportava la droga.

Durante un controllo nei pressi della stazione ferroviaria del capoluogo, il cane antridroga Apiol ha condotto i finanzieri verso un uomo, che dai documenti risulta essere cittadino nigeriano, che è stato poi portato nella caserma di via Vannetti. Nello zaino che l’uomo aveva con sè sono stati trovati 12 ovuli termosaldati che contenevano circa un etto tra cocaina ed eroina.

Il segugio Apiol, poi, ha puntato decisamente lo stomaco del corriere e, intuendo che questi avesse ingoiato degli ovuli, i finanzieri lo hanno accompagnato all’Ospedale Santa Chiara di Trento per essere sottoposto ad una radiografia che ha confermato il sospetto.

Il nigeriano, proveniente dalla Germania con il treno, aveva nel proprio stomaco 90 ovuli. Nel complesso, sono stati sequestrati 102 ovuli, per un totale di 1,100 chili di droga, tra eroina e cocaina.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy