Salta al contenuto principale

Peculato: Luis Durnwalder

condannato a 2 anni e 6 mesi

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 53 secondi

L’ex governatore dell’Alto Adige, Luis Durnwalder, è stato condannato oggi a Trento a due anni e sei mesi per peculato nell’ambito di un procedimento per la gestione dei cosiddetti fondi riservati (72 mila euro l’anno).

Durnwalder era accusato di avere utilizzato fondi pubblici per spese private.

La Cassazione, come è noto, aveva confermato l'assoluzione per quattro dei cinque capi di imputazione, rinviando invece quello relativo alla cosiddetta compensazione delle spese alla corte d'Appello di Trento.

Il collegio giudicante era composto da Luciano Spina (presidente), Patrizia Collino e Francesco Forlenza. La Procura di Trento, rappresentata dalla pm Donatella Marchesini, aveva chiesto 3 anni e 9 mesi di condanna senza attenuanti generiche e la confisca diretta del denaro per l’ammontare contestato. La difesa, sostenuta dagli avvocati Domenico Aniello e Gerard Brandstetter, aveva chiesto assoluzione con formula piena.

In apertura di udienza Luis Durnwalder aveva rilasciato libere dichiarazioni in cui aveva spiegato la sua buona fede nell’utilizzo del fondo riservato.

«Questa sentenza è assolutamente inaccettabile, ricorreremo in Cassazione», ha dichiarato l’avvocato Brandstetter, che ha lamentato «tempi ristretti per la difesa».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy