Salta al contenuto principale

Animalisti a difesa dell'orso

Ma la protesta è un flop

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 45 secondi

AGGIORNAMENTO: è un flop, per il momento, la manifestazione degli animalisti che contestano il governatore Fugatti e la sua decisione di catturare l'orso M49. Davanti alla Provincia, per quello che dovrebbe essere un flash mob di protesta, per ora sono solo in undici.


 

La Provincia di Trento è finito di nuovo nel mirino degli animalisti di tutta Italia scatenati a difesa della libertà dell’orso “problematico”.

Con il via libera alla cattura di M49, sui social e i siti di riferimento del mondo animalista italiano si è infatti tornati a puntare il dito contro il Trentino. Facebook, Twitter e i canali online dell’Adige i luoghi virtuali preferiti per esprimere il proprio dissenso sulle scelte della giunta presieduta da Maurizio Fugatti.

Intanto, un flash-mob itinerante per dire no alla cattura di M49 viene organizzato oggi, l’inizio è alle 11, dalla Lav del Trentino. Si partirà davanti alla Provincia e tra le tappe previste c’è una sosta davanti al Commissariato del governo, una a piazza Duomo, un’altra al Casteller.

«Maurizio Fugatti - spiegano gli organizzatori - ha firmato l’ordinanza di cattura dell’orso, in aperto conflitto con il ministro dell’Ambiente Sergio Costa. A quest’ultimo ci appelliamo affinché riporti la ragione ed il rispetto delle norme di tutela nei nostri amministratori provinciali, i quali vogliono condannare all’ergastolo un povero orso colpevole di aver predato animali incustoditi e di essere entrato in malghe d’alpeggio completamente abbandonate e prive di qualsiasi sistema di prevenzione». 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy