Salta al contenuto principale

Contro il grande caldo

piatti freddi e tanta acqua

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 55 secondi

Bere tanta acqua e mangiare cibi freddi, dalla “classica” insalata di riso o di pasta all’etnico cous-cous che si accompagna bene con le verdure. A fare il pieno di energia e di liquidi si inizia a colazione con una centrifuga di mela, carote e sedano, oppure yogurt e muessli. E la sera, quando il caldo non invita a mettersi ai fornelli, via libera a prosciutto e melone (del frutto però non più di 2-3 fette per risparmiare un po’ di zuccheri), oppure una caprese, bresaola o insalata di mare. Michele Pizzinini, medico dietologo, specialista in scienze dell’alimentazione, invita a tenersi sempre idratati, attraverso il cibo e bevendo almeno due litri di acqua al giorno.

Dottor Pizzinini, se l’acqua proprio non piace c’è qualche alternativa sana?

«Si può aggiungere del succo di limone oppure preparare una tisana a freddo, con prodotti a base di erbe. In commercio ci sono diverse proposte in bustine. L’importante è che non si faccia uso di preparati, che contengono calorie, e di bevande zuccherate. Non sono un fanatico della bottiglietta, ma in questi giorni di caldo intenso è indispensabile avere sempre qualcosa da bere a portata di mano, a casa come in ufficio».

I bambini bevono volentieri i succhi di frutta. È una scelta corretta?

«Bisogna stare attenti perché anche i succhi hanno la loro quota di zuccheri e dunque non bisogna eccedere. Il modo migliore per idratarsi rimane l’acqua».

Il consiglio di bere molto viene rivolto soprattutto agli anziani...

«Sì, perché la persona anziana ha un senso della sete meno efficace. Non si rende conto della disidratazione e per questo motivo deve bere spesso, anche quando non ne sente il bisogno».

Caldo e attività fisica: gli sportivi cosa possono aggiungere alla loro dieta?

«La raccomandazione è valida per tutti: mangiare tanta frutta e verdura per favorire l’idratazione. Chi fa molto sport può integrare il potassio ed il magnesio. Una banana nel frullato non può che aiutare».

Il gelato ha controindicazioni?

«Con questo caldo va benissimo, ma invito a considerare l’apporto energetico. Ricordiamoci che se mangiamo un gelato al mattino abbiamo tempo fino alle 5 del pomeriggio per smaltirlo, ma il gelato serale deve essere un’occasione e non la regola. Va bene come merenda, preferibilmente al gusto di frutta. I gelati alla crema è bene cercare di consumarli entro le 17».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy