Salta al contenuto principale

Anche ieri tanti incidenti in moto

Sei sinistri, 8 feriti: i più gravi

a Siror e in Fassa

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 23 secondi

Dopo i sette morti in due settimane fra i motociclisti in Trentino, ieri è stata una giornata campale per i soccorsi che hanno interessato i centauri sulle nostra strade: sono stati infatti 6 gli incidenti che hanno coinvolto motoociclisti, con 8 persone coinvolte e ferite, soccorse da ambulanze ed elicotteri, in Trentino.

Il bilancio è grave per alcuni di loro. Un motociclista austriaco è ricoverato in rianimazione all’ospedale di Trento, dopo un pauroso frontale con un’altra due ruote, una Vespa in un incidente ieri mattina in Primiero, fra Siror e San Martino di Castrozza.

Il fine settimana si è chiuso dunque con decine di feriti e con un morto, il 37enne di Carpi finito contro un minibus sabato a Nago.

Il primo intervento di ieri è stato dunque a Siror, alle dieci del mattino, per uno scontro frontale avvenuto all’altezza di una curva lungo la statale 50, in località Val Martina, poco sotto San Martino di Castrozza. Sul posto la centrale operativa di Trentino Emergenza ha inviato l’ambulanza, l’autosanitaria e l’elicottero. I due feriti, un austriaco di 58 anni che viaggiava in sella ad una Suzuki ed un 32enne fassano che guidava una Vespa, sono stati portati al Santa Chiara in elicottero. Critiche le condizioni del turista straniero, ricoverato in rianimazione. Gravi disagi alla circolazione: la strada è stata chiusa per consentire i soccorsi ed i disagi alla circolazione si sono protratti fino a mezzogiorno. I soccorritori - impossibilitati ad atterrare con l’elicottero - si sono calati con il verricello sul posto, come mostra questo video.

IL VIDEO DI STEVEN TAUFER 

Un altro incidente con motociclisti feriti è avvenuto verso le 11.30 alla Mendola: sono stati portati in ambulanza al pronto soccorso una donna di 50 anni e un uomo di 41.

Pochi minuti dopo l’elicottero è andato in valle dei Laghi, sulla strada che da Castel Madruzzo sale a Lagolo. Al secondo tornante un motociclista, che faceva parte di un gruppo di amici sulle due ruote, ha perso il controllo del proprio mezzo finendo contro il guard rail e battendo la testa contro la roccia a lato strada. Il ferito, 29enne di Monza, è stato portato in elicottero al Santa Chiara.

Nel pomeriggio, un altro grave incidente: verso le 15, a Sen Jan in val di Fassa un 38enne della provincia di Vicenza è finito fuori strada, volando oltre il guard rail e finendo una trentina di metri sotto la strada. Il ferito è stato recuperato dalla scarpata (nella zona di Tamion) dagli uomini del soccorso alpino e dai vigili del fuoco di Vigo di Fassa.

Gli altri incidenti, con feriti meno gravi: a Loppio alle 13,30 circa per un motociclista che avrebbe tamponato un’auto riportando fratture alle gambe, e poco dopo (alle 17,30) a Passo San Giovanni dove una coppia in sella a una moto è uscita di strada, riportando ferite non gravi a circa 200 metri da dove sabato si è verificato l’incidente mortale del centauro modenese.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy