Salta al contenuto principale

Quante belle piante in Trentino

ecco l'Atlante della Flora

dal Muso Civico roveretano

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 42 secondi

È stato presentato l’atlante «La flora del Trentino», il coronamento di 30 anni di ricerca dei botanici della fondazione Museo civico di Rovereto.

La pubblicazione, redatta da Filippo Prosser e Alessio Bertolli, è il frutto dell’analisi di oltre 1.327.000 dati, ricavati da 3.150 escursioni e 650 rilevamenti sul campo. Complessivamente sono state classificate di 2.563 specie vegetali, di cui 6 sconosciute alla scienza.

I botanici hanno documentato e georeferenziato le specie, effettuato confronti tra gli erbari storici e moderni, nonchè raccolto dati bibliografici. Grazie anche a un esercito di volontari, hanno inoltre esplorato tutto il territorio, fornendo una documentazione straordinaria.

Dal punto di vista temporale, i dati studiati vanno dal 1539 al 2019. Il lavoro ha permesso di scoprire 6 nuove specie, tra cui la genziana del Brenta, mentre il confronto con i dati floristici del passato ha permesso di capire quante sono le specie estinte (54), e quali quelle di provenienza esotica (254).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy