Salta al contenuto principale

Turismo natalizio: a Trento martedì

giornata record, Muse sold out e pienone

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 45 secondi

L’entusiasmo per il Mercatino di Natale di Trento non si ferma, anzi contribuisce a far crescere sempre più l’interesse per l’intera città, dall’offerta dei musei alla bellezza del centro storico. Al Muse martedì pomeriggio i responsabili hanno dovuto chiudere la biglietteria per mezz’ora: alle 14.30 è comparso il cartello che indicava la riapertura alle 15. Motivo? Museo «sold out»: raggiunta la capienza massima, per motivi di sicurezza è stato necessario attendere l’uscita di alcuni visitatori per poter farne accedere altri. C’è chi, rendendosi conto di avere davanti parecchie persone, ha preferito lasciare la fila per tornare oggi.

In centro città quasi non ci si aspettava ieri un afflusso degno del periodo pre natalizio. «Tantissime persone hanno visitato le due sedi del Mercatino, in piazza Fiera ed in piazza Battisti - spiega con entusiasmo la direttrice dell’Apt di Trento Elda Verones - Registriamo tantissimi turisti arrivati dalla Sicilia ed in generale da tutto il Sud Italia. Tanti anche da Roma. Si fermano a dormire in città per almeno una notte, in modo da poter visitare Trento ed i suoi musei».

Se la tendenza rimane questa, fino all’Epifania la città accoglierà migliaia di visitatori, che faranno la felicità di albergatori, negozianti e, naturalmente, di coloro che offrono i propri prodotti alle casette di Natale. Domenica prossima sarà l’ultimo giorno della 25esima edizione del tradizionale Mercatino. Il gran finale sarà sabato: torna, dopo la prima edizione dello scorso anno, la «Notte bianca invernal», in programma a Trento il 5 gennaio 2019. È prevista l’apertura prolungata dei negozi che vorranno aderire, quella dei Mercatini di Natale fino alle 23 e, per gli esercizi all’interno della zona a traffico limitato già in possesso di concessione di suolo pubblico per il plateatico, l’autorizzazione alla somministrazione di bevande all’esterno e la possibilità di fare musica fino alle 23. È consentito proseguire l’attività fino alle 2 solo all’interno del locale, precisa il Comune di Trento in una nota.

Soddisfacente il bilancio per l’assessore al turismo Roberto Stanchina dopo un concerto di fine anno importante e partecipato (più di 4000 presenze) e un Capodanno dei bambini che ha confermato le aspettative. Oltre 200 i bambini che hanno festeggiato il nuovo anno in piazza ed importanti i numeri raggiunti in piazza S. Maria con più di 2000 partecipanti ai laboratori didattici organizzati in collaborazione con la Coldiretti e il Consorzio Trento Iniziative.

La vera sorpresa è però giunta da piazza Dante, un luogo riscoperto dai trentini ed apprezzato dai turisti grazie alla ruota panoramica. Da una prima analisi dei dati emerge come gli utenti della ruota siano stati per un 60% turisti e un 40 % residenti in città. La presenza turistica per un 15% perveniva da fuori città e il 45% da fuori regione. A salire sulla ruota inoltre sono state in gran parte le famiglie con bimbi per oltre il 70%. Il flusso maggiore è stato registrato nei week end con un 63% di presenze mentre nel corso della settimana la partecipazione si assestava al 40 %. Interessanti le fasce d’età: 0-12 anni il 14%; 13-30 anni il 18%; 31 -60 58%;oltre i 60 il 10%.
L’obiettivo è di consolidare l’esperienza nei prossimi due anni integrandola ed arricchendola con novità e ulteriori attrazioni.

Nella prossima settimana, chiusa l’attività dei Mercatini, è in programma un primo report con l’Apt con cifre importanti di un’esperienza espositiva che si rivela da record.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy