Salta al contenuto principale

Campo di atletica Covi-Postal

La pista sarà rifatta entro il 2020

Il manto della struttura di via Maccani era stato rinnovato nel 2004

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 43 secondi

La pista di atletica dell’impianto di atletica leggera «Covi e Postal» di corso Alpini a Trento - il vecchio «campo Coni» - verrà rimessa a nuovo. Il manto dev’essere rifatto, pena il venir meno dell’omologazione della Fidal, dato che a fine anno scade la deroga quinquennale che la Federazione di atletica leggera aveva concesso all’impianto nel 2013, dopo aver verificato il buono stato della struttura nonostante già allora la copertura del giro di pista avesse sulle spalle quasi un decennio di vita: era stata inaugurata nell’ottobre del 2004, quando era stato presentato il manto a corsie di colore alternativamente gialle e blu, i colori della città capoluogo.

«La stima dei costi parla di un investimento che dovrebbe aggirarsi sui 500mila euro - spiega l’assessore comunale allo sport Tiziano Uez - e credo che, con il bando di gara che sarà presposto nei primi mesi del 2019, i lavori possano avvenire entro il 2020: l’intervento dovrebbe comportare l’inagibilità della pista per circa un mese e mezzo, dopodiché il campo Covi e Postal avrà tutte le carte in regola per continuare ad ospitare gare federali».

L’amministrazione comunale, di fronte ai rilievi della Fidal, non ha avuto dubbi sull’opportunità di procedere con i lavori di rinnovo della pista: «Direi che sarebbe davvero un controsenso avere una pista outdoor priva dell’omologazione federale proprio quando stanno procedendo i lavori per dotarla di nuove tribune e di una pista indoor (che sorgerà nello stabile delle tribune, al di sopra dei posti a sedere per il pubblico del campo esterno) che sarà un vero e proprio gioiello, quindi quella di pianificare fin d’ora i lavori di rinnovo della pista mi pare la scelta più giusta e sensata».

Nei prossimi mesi saranno effettuate tutte le valutazioni necessarie per capire se sarà necessario procedere unicamente alla posa di una nuova copertura della pista o se, invece, si dovrà rifare anche la soletta sottostante. In base all’esito di queste valutazioni si potrà procedere ad una stima più precisa di quelli che saranno i costi da sostenere.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy