Salta al contenuto principale

Prima casa, più contributi all'acquisto

Costo minimo abbassato a 75mila euro

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

Novità in Trentino per i criteri per la concessione del contributo per l’acquisto della prima casa di abitazione e l’attivazione della previdenza integrativa.
Le principali sono l’accettazione fino al 31 dicembre 2018 delle domande di contributo relative ad acquisti di immobili effettuati a partire dall’1 gennaio 2018 e l’abbassamento del costo minimo dell’immobile a 75.000 euro, che prima era di 100.000 euro.
La misura interessa le persone fisiche residenti in Trentino, di età non superiore ai 55 anni, che hanno acquistato la prima casa di abitazione dal primo gennaio 2018 ad un prezzo di almeno 75 mila euro. Al fine di accedere a questo strumento si deve avere una posizione pensionistica attiva presso un fondo pensione complementare convenzionato con Pensplan per questa iniziativa.
«La misura, che abbiamo varato lo scorso mese di marzo - sottolinea l’assessore Daldoss a proposito della delibera di giunta - ha prodotto l’interesse dei cittadini».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy