Salta al contenuto principale

Vigolo Vattaro, incubo ladri

Furti in serie nelle case

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 58 secondi

Serata da incubo quella di venerdì per i residenti di Vigolo Vattaro: una banda di topi d’appartamento ha messo a segno tra le 18.30 e le 21 almeno tre colpi in altrettante abitazioni, riuscendo purtroppo anche a impadronirsi di un’auto che era custodita nel cortile di una delle case «visitate».

A sparire è stata la Jeep Grand Cherokee di Fabio Tamanini, commerciante che gestisce una ferramenta in via Baloti.
«I ladri sono entrati in azione tra le 19.30 e le 21 di ieri (venerdì, ndr) - ha raccontato - e sono dapprima riusciti ad entrare nella mia abitazione, rompendo una finestra. All’interno non sono riusciti a rubare granché, purtroppo però hanno trovato le chiavi della macchina, così per loro è stato un gioco da ragazzi impadronirsene. Era parcheggiata nel piazzale sotto casa, quindi non hanno avuto alcuna difficoltà ad allontanarsi».

Fin dalla serata di ieri a Vigolo Vattaro e non solo, grazie al tam tam sui social network, si sono moltiplicati gli inviti a rivolgersi alle forze dell’ordine per chiunque notasse l’auto. Si tratta di un modello di qualche anno fa, di colore scuro e targata CM 783 XD. La speranza è che gli autori del furto possano aver utilizzato il veicolo soltanto per garantirsi una più agevole fuga, abbandonandolo poi la vettura in modo che possa essere recuperata e restituita al proprietario in buone condizioni.
Purtroppo il furto a casa di Fabio Tamanini non è stato l’unico, l’altro ieri sera: «Sono riusciti ad entrare anche in casa di mio fratello, a fianco della mia, sempre dopo aver forzato una finestra. Da quel che ho sentito dire, c’è stato sicuramente almeno un altro furto nelle abitazioni vicine».

Dalla serata di venerdì i carabinieri della locale stazione e della compagnia di Trento stanno effettuando i sopralluoghi, oltre a raccogliere le denunce ed a procedere con una serie di verifiche per capire se le il numero delle abitazioni violate possa essere stato superiore e vi siano stati altri casi di effrazione, sempre tra il tardo pomeriggio e la serata di venerdì.

Analoghi tentativi di intrusione in abitazioni erano stati segnalati, sempre nella serata di venerdì, anche nella zona di Mattarello: non è escluso che ad agire possa essere stato lo stesso gruppo di malviventi - spostatosi tra il fondovalle e l’altopiano della Vigolana per cercare i loro «bersagli» da colpire - o comunque persone diverse, ma riconducibili alla stessa banda.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy