Salta al contenuto principale

Gli Schützen: «Una provocazione

l'adunata degli Alpini a Trento»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 42 secondi

«L'adunata degli Alpini a Trento del 2018 è una provocazione». Lo dicono gli Schützen dell'area dell'ex Tirolo austriaco.

Contro l'adunata fissata dall'Ana nella città di Trento si è espresso l'esecutivo dei «tiratori scelti» di Alto Adige, Trentino e della Regione austriaca del Tirolo.

Come ha affermato il comandante Paolo Dalprà, «l'adunata del 2018 rappresenta una pura provocazione, dato che si svolge nel 100° anniversario della divisione del Tirolo».

Fu infatti alla fine della Prima guerra mondiale che l'Alto Adige passò dall'Austria all'Italia.

«Gli Schützen - ha detto ancora il comandante - hanno in animo di promuovere delle azioni per l'occasione, senza però giungere a contro-manifestazioni nei confronti del provocatorio raduno degli Alpini».

In questi giorni, gli Schützen sono al centro di una polemica politica in Alto Adige, dopo che un loro drappello aveva accolto festosamente a Bolzano il Presidente della Commissione europea Jean Claude Junker.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy