Salta al contenuto principale

Ecco le buste paga  di medici e dirigenti Asl

<br />

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 45 secondi

ce1f789d66_2150971.jpgTRENTO - Dopo Luciano Flor , capo dell'Azienda Sanitaria che nel 2012 ha incassato un totale lordo di 195.999 euro (per un netto mensile di 8.876 euro), il secondo più pagato della sanità trentina è il capo della medicina d'urgenza, Claudio Ramponi , che ha incassato un totale di 194.269 (8.085 mensili). Seguono tutti i capi dei dipartimenti. A Paolo Dorigotti , ex dirigente del dipartimento ortopedico traumatologico andato recentemente in pensione, lo scorso anno l'Azienda sanitaria ha liquidato 179.965 mila euro.

 

La classifica dei più pagati segue con Enzo Galligioni, capo del dipartimento oncologico, con 177.217; Filippo Sogaro , capo del dipartimento cardio-vascolare, con 176.437; Mauro Mattarei , capo del dipartimento medico, con 175.340; Franco Chioffi , primario di neurochirurgia, con 175.309; Cesare Grandi , capo del dipartimento di neuroscienze, con 174.613; Nunzia Mazzini , capo della riabilitazione e lungodegenza con 174.321; Marco Molinari , direttore di struttura complessa di ortopedia con 173.629; Giovanni de Pretis , capo del dipartimento chirurgico nonché primario di gastroenterologica con 172.890; Marco Ioppi , a capo del dipartimento materno infantile nonché primario di ginecologia e ostetricia a Rovereto 172.321 ; Paolo Peterlongo , capo del dipartimento di diagnostica per immagini con 171.433 e Edoardo Geat , capo del dipartimento di anestesia e rianimazione con 171.312. Gli importi comprendono sia la normale retribuzione che la retribuzione di posizione, la retribuzione di risultato e le indennità.

Seguono poi i direttori di struttura con Mario Andermarcher , a capo della chirurgia pediatrica con 170.802; Ferruccio Benedetti , direttore di struttura complessa di rianimazione con 169.910; Giuliano Mariotti , direttore dell'ospedale di Rovereto con 169.122, Giorgio Cesari , direttore di struttura complessa di rianimazione con 168.134; Renzo De Stefani , a capo del dipartimento di salute mentale con 168.073; Giampaolo Berlanda , a capo della struttura complessa di rianimazione con 167.373; Manfred Pfaender , anche lui a capo della struttura complessa di rianimazione con 166.660; Franco Nicolodi , direttore di struttura complessa di ginecologia a Cles con con 164.691; Paolo Dalla Palma , direttore di anatomia ed istologia patologica con 163.346; Vittorio Manera , direttore di radiologia con 161.390; Enzo Moser , anche lui direttore di radiologia con 160.752; Marco Rigamonti , primario di chirugia a Cles con 160.660; Andrea Busetti , direttore di anestesia con 160.332; Annunziata Di Palma , primario di pediatria con 159.793; Vincenzo Cutrupi , direttore del laboratorio di analisi con 158.356; Paolo Iseppi , primario di medicina d'urgenza a Rovereto con 158.174; Ettore Demattè , primario di ortopedia a Trento con 158.081; Emanuela Zandonà , dello staff dirigenziale della tecnostruttura area sistema di governance con 157.399.

La classifica prosegue con il primario di neurologia Daniele Orrico con 157.170 e il primario di geriatria Gabrile Noro con 157.080. Solo a questo punto della classifica compaiono i tre bracci destri dello staff della direzione, ossia Paola Maccani; Eugenio Gabardi e Franco Debiasi , tutti e tre con un importo di 156.800.
Alberto Mengon , capo di struttura complessa dei veterinari ha percepito nel 2012 156.535 euro; Dario Visconti , direttore di radiologia 156.383; Roberto Albertazzi , direttore di struttura complessa 156.371; Roberto Pancheri , del dipartimento delle dipendenze 156.195; Luigi Tomio , primario di radiologia 155.909; Giorgio Riccardo Bianchini , primario di ortopedia 155.577; Roberto Bonmassari , primario di cardiologia 155.373; Luca Fabbri ; direttore dell'ospedale di Arco 155.199; Franco Chini , direttore di struttura complessa dei veterinari 155.007; Mauro De Concini , primario di oculistica 153.966.
L'elenco dei vari primari e direttori di distretto è ovviamente molto lungo. Da rilevare che nel lungo elenco che comprende tutte le posizioni dirigenziali dell'Azienda sanitaria (visionabile da ieri sul sito dell'Azienda sanitaria sotto la voce Trasparenza) nessuno (ad eccezione di chi è stato assunto nel corso dell'anno oppure è andato inpensione prima della fine del 2012) ha percepito un lordo inferiore ai 100 mila euro.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy